Must have in gravidanza: olio di mandorle

aprile 16, 2016

Ok, ormai è una fissazione, ossessione, incubo… è evidente che sta cosa delle smagliature l’ho presa un po’ male, ma tant’è.

“Bevi tanta acqua, aiuta” eh sì, pare facile, come se fossero troppi i 20 minuti di autonomia tra una plin plin e l’altra…

“Sei chiara di pelle, è inevitabile, sarai massacrata” grazie, avevo proprio bisogno  di te e del tuo ottimismo;

“Usa le creme specifiche, le vendono in farmacia!”, e come nei tuoi occhi si accende la speranza “Ma tanto se ti devono venire, ti vengono, la pelle cede in gravidanza” vabbè ma allora lo fate apposta.

Poi arriva il parere autorevole del mio medico “Una speranza c’è, col laser si possono togliere”, bello sapere che c’è un piano b.

Non è che voglia farne un dramma a tutti i costi, ma già vedi il corpo trasformarsi (tricheco mode), compare cellulite e gonfiore, prendi peso, viso tondo tondo, se qualcosa riusciamo a risparmiarcela, non è male…

Le smagliature sono antipatiche perché non passano, sono brutte e come cicatrici, restano lì a darti fastidio, a farti rinunciare a un bikini e a minare la tua autostima, che in questo periodo già è latitante di suo.

La speranza di tutte, eh si è un passaggio obbligato, si chiama olio di mandorle, consigliato dalla notte dei tempi in gravidanza, è un must have, quando cominciamo a trasformarci in free Willy, lo si regala, lo si riceve, si compra, se ne consumano ettolitri, e nessuno che ne abbia mai provato l’efficacia… so di persone immerse in olio di mandorla, che hanno smagliature tipo chiusura lampo, e di chi allegramente non se n’è curata e non ha riportato traccia di tale superficialità, segno questo che la vita è ingiusta.

Resta il fatto, scolpito nella pietra, che l’antagonista per eccellenza agli odiosi segni, sia il famoso olio, perché riesce a rendere elastica la pelle, che quindi riuscirà a sopportare lo stress del pancione, senza cedere. ok, I want to believe. Per quanto mi riguarda, ho fatto fuori già una bella bottiglia di olio 9 mesi di Weleda, (un prodotto a base di olio di mandorla e altri oli, buon profumo e non unge), e provvidenzialmente ho ricevuto in regalo un altra bella bottigliozza di olio di mandorla, dei provenzali, profumo delicato e si asciuga bene. Di questa marca avevo già acquistato olio di mandorla, profumato alla viola, ma ahimè il profumo è mutato nel giro di poche settimane (sì, ha cominciato a puzzare di brutto di olio rancido, bye bye violetta!), rendendo il prodotto inservibile.

Speriamo funzioni, o almeno ci avrò provato. Alternativa possibile, il costume intero, pare sia tornato di moda, sarà un caso o una pandemia?

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply