DIY: Singer Table

novembre 9, 2016

L’aveva mia nonna, bellissima e iper femminile, la toeletta, quello che potremmo chiamare make up table, un tavolo con cassetto sovrastato da un grande specchio, dove teneva spazzole e creme, prodotti per la cura di se e naturalmente cosmetici; era un pezzo favoloso, in legno massello, faceva parte della sua camera da letto, ed io ne ho sempre voluta una.

Ne ho trovata una molto carina sul sito di Ikea, ma poi ho avuto la brillante idea di farmela da sola (da sola si fa per dire…) quindi ho cercato ispirazione in rete (pinterest, of course).

DCIM111GOPRO

Avendo io pessima manualità, mi sono fatta aiutare (diciamo che ho approfittato della pazienza di mio suocero) e ho riadattato il tavolo di una vecchia macchina da cucire di inizio secolo, gentilmente donatami da mia suocera, un pezzo davvero bello a cui teneva molto. Grazie suocera. E grazie suocero che come al solito fa tutto il lavoro…

Abbiamo pulito e tolto tutta la vernice, scartavetrando con cura in ogni cesellatura (e qui viene il bello, essendo il tavolo ricco di particolari) fino a riportarlo a “nudo”; Sgrassato poi a fondo per togliere residui di olio e vernice (col passare degli anni, l’olio lubrificante è passato attraverso la vernice, attaccandosi in maniera assurda al metallo!) era pronto per la tinta, un bel bianco opaco, distribuito in due mani. Il bianco opaco ha fatto emergere tutti i particolari della lavorazione, che la vernice nera rendeva difficili da notarsi. La fortuna aiuta gli audaci, ed ecco che riusciamo a rimediare un piano in plexiglass, bello spesso in ottimo stato, della giusta misura. Giusto una lucidata con la pasta abrasiva ed era pronto. Fatto.

singercollage

A dirla così sembra facile, nella realtà lo è un po’ meno. Comunque è bellissimo, davvero particolare, per ora non è ancora una toeletta, il suo posto in camera da letto è ora occupato dal lettino di J, quindi è in salotto a sorreggere un vaso di fiori, in attesa che il frugoletto sloggi nella sua stanza. Credo ci vorrà un po’.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply